trova veterinario

Articoli

Gli animali manifestano i sintomi di una malattia in modi differenti: bisogna sempre essere in guardia e rivolgersi al veterinario quando si notano i seguenti segnali di malessere nel tuo cane o gatto.

Diarrea o vomito

Dopo un singolo episodio, non alimentare l’animale per 24 ore, dopodiché iniziare una dieta blanda, a base di carne bollita con del semplice riso bianco. Se il problema si manifesta per più di un giorno oppure è molto violento, causa dolori e/o gonfiori addominali, porta il tuo animale dal veterinario nel più breve tempo possibile.

Graffi, leccate o morsi

Devi cercare i parassiti! Tratta le pulci o le zecche con prodotti specifici. Se l’animale si gratta molto e causa graffi profondi o perdite di pelo, è necessario consultare il veterinario.

Tosse, dispnea, starnuti

Se l’animale ansima o tossisce, potrebbe essere solo stanchezza o caldo. Se questi sintomi persistono per un lungo periodo, consulta il veterinario.

Dolore, rigidità o difficoltà nei movimenti

Esamina accuratamente le zampe e i cuscinetti, verifica se ci sono tagli, ecchimosi, escoriazioni o altro.  Se tutto ti sembra normale e l’animale si comporta in modo normale, cerca di tranquillizzarlo, tienilo in casa se possibile, osservando il suo comportamento nelle 24 ore successive e verificando eventuali miglioramenti o peggioramenti. Portalo dal veterinario se vedi che ha una postura sbilanciata, barcolla o cade. L’artrite è una malattia comune nei cani anziani, uno su cinque ne soffre. Controlla se durante una camminata, il tuo cane zoppica, resta indietro o appare rigido nei movimenti. È riluttante a salire dei gradini o non salta più come era solito fare? Impiega molto tempo a rialzarsi? Fallo controllare dal veterinario!

Problemi intestinali o alle vie urinarie

Se il comportamento del tuo animale domestico appare normale, ma evidenzia problemi quando deve evacuare, potrebbe essere stitico. Questa problematica, potrebbe portare ad un blocco intestinale. Il consiglio è quello di consultare il veterinario entro 24 ore. Il problema intestinale, associato a vomito, potrebbe presagire gravi conseguenze o patologie. Nei gatti, i problemi alle vie urinarie sono piuttosto comuni e possono diventare pericolosi. Se il tuo gatto continua a recarsi alla lettiera o miagola quando deve urinare, consulta il veterinario. Lo stesso devi fare se scopri tracce di sangue nelle feci.

Disturbi visivi e uditivi

Se c’è sanguinamento, se vedi scorie bianche o gialle, se l’occhio appare offuscato, asciutto o iniettato di sangue, se il tuo animale sembra vederci o sentirci poco, è ora di portarlo dal veterinario.

Ha qualche allergia?

Cani e gatti possono ammalarsi di “febbre da fieno” e possono essere sensibili a pollini e muffe, polvere, piume e lana. Le conseguenze di queste allergie, possono portare ad un forte prurito, piuttosto che ad un vero e proprio raffreddore. Quindi devi tenere sotto controllo la tendenza a grattarsi più del solito. Se il tuo animale domestico manifesta prurito da allergia, puoi dargli un po’ di sollievo con dell’acqua fredda direttamente sul punto interessato, oppure applicare una pasta fatta con acqua e farina di avena. Dopo aver consultato il veterinario, potrebbe anche essere il caso di somminstrare degli antistaminici, come si fa con gli umani.

Odori

L’alito cattivo non è solo un fastidio, a volte può essere un indicatore di problemi di salute. Rimuovi la placca dai denti del tuo animale domestico, per evitare alitosi e problemi gengivali. Spazzolare i denti del tuo animale domestico, è il modo migliore per tenerlo alla lontana da questi problemi. In commercio esistono alcuni giocattoli con delle superfici leggermente abrasive, utili per favorire la rimozione della placca. Alimenti solidi o verdure, come ad esempio le carote, saranno altrettanto utili. Tavolette di colorofilla oppure alcuni biscotti speciali che si trovano in negozi specializzati, aiuteranno nell’inibizione dell’alitosi. Tieni presente che la presenza di altri cattivi odori, possono essere sintomo di altre malattie. Le infezioni all’orecchio fanno emanare alla pelle dell’animale un forte odore. Altre fonti di cattivi odori possono essere ascessi o ulcere nella pelle. Un odore dolce-fruttato, potrebbe essre indicatore di diabete.

Altri tipi di malattie

Influenza felina

I gatti sono soggetti a questo tipo di influenza. L’influenza felina provoca lacrimazione degli occhi, naso che cola e starnuti improvvisi e violenti. Puoi aiutare il tuo gatto facendolo mangiare con regolarità, pulendo gli occhi e il naso con un batuffolo di cotone leggermente imbevuto d’acqua e assicurandoti che abbia una corretta respirazione. Alcune gocce di soluzione salina nel naso otturato, potranno aiutarlo a respirare meglio. Un consulto dal veterinario è consigliato, soprattutto se il problema persiste.

Tosse canina

Si tratta di una bronchite che provoca al cane, una forte tosse secca. Per dare sollievo al tuo animale domestico, assicurati di non fumare in sua presenza e mantieni alta l’umidità nell’ambiente in cui si trova Puoi dare al cane anche uno sciroppo specifico per gli umani, basta non contenga paracetamolo. In questo caso consulta sempre il tuo veterinario, non dare al cane medicinali se non sei sicuro siano adatti e tollerati.

Chi intende recarsi all’estero con il proprio animale di compagnia, che sia un cane, un gatto oppure un furetto, e’ bene che sia informato sulle attuali norme che disciplinano il trasporto di animali d’affezione. Innanzitutto un distinguo: all’estero dove?

Viaggi in paesi UE

Se la nostra meta si trova in uno dei paesi membri dell’Unione Europea, il transito di animali fra stati membri e’ normato dal regolamento (UE) 576/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 12 giugno 2013, che prevede che l’animale può circolare all’interno e fra i paesi dell’Unione a patto che:

  • identificabile tramite tatuaggio (se apposto prima del 03/07/2011) oppure da microchip o altro dispositivo identificativo elettronico contemplato;
  • iscritto all’anagrafe canina;
  • Dotato di “passaporto europeo per animali domestici” rilasciato dalle ASL o da veterinario autorizzato;

Il passaporto e’ redatto, oltre che nella lingua del paese emittente, anche in inglese e riporta, oltre ai dati anagrafici del proprietario, il numero identificativo univoco dell’animale (microchip o altro) e l’elenco di tutte le vaccinazioni a cui l’animale e’ stato sottoposto, oltre che visite mediche rilevanti ed eventuali trattamenti contro l’echinococco multilocularis. Il passaporto sostituisce tutti i certificati veterinari previsti dalle precedenti normative, ma e’ comunque consigliabile portare con se anche il libretto sanitario dell’animale.
La vaccinazione anti-rabbica, per i viaggi di fido all’estero, e’ sempre obbligatoria. In alcuni casi, anche per spostamenti all’interno del nostro paese le compagnie aeree o marittime la richiedono.

Viaggi in paesi extra-UE

Più complessa la situazione da affrontare per chi desidera recarsi con il proprio animale nei Paesi che non fanno parte dell’unione Europea, a causa dell’ampio spettro di condizioni che ogni Paese pone per permettere l’ingresso di animali da compagnia nel proprio territorio. In alcuni casi vige la regola della quarantena obbligatoria, pertanto al momento dell’ingresso ed a prescindere dalla documentazione sanitaria al seguito, l’animale viene privato della custodia del legittimo proprietario, affidato a strutture locali e tenuto in osservazione per periodi anche lunghi. Nella maggioranza dei casi, come nel caso di U.S.A. e Canada, e’ obbligatorio munirsi di Certificato internazionale di origine e sanita per l’espatrio (Pet export certificate), anch’esso rilasciato dalle ASL. Questo documento attesta la provenienza dell’animale, le sue condizioni di salute e l’elenco delle vaccinazioni a cui e’ stato sottoposto, inclusa ovviamente quella contro la rabbia.

Con dovuto anticipo sulla data di partenza, si consiglia pertanto di raccogliere le dovute informazioni sulle regole per l’ingresso con animale al seguito presso l’ambasciata in Italia del Paese che si intende visitare. Potete trovare l’elenco con numeri di telefono delle ambasciate e consolati di Paesi esteri presenti sul territorio nazionale scaricando il documento che potete scaricare al seguente link: http://www.esteri.it/mae/doc/lda.pdf.

Alcune sostanze contenute negli alimenti più comuni che noi umani consumiamo regolarmente sono dannosi per i nostri amici a quattro zampe.

Alcol

Bevande alcoliche e prodotti alimentari contenenti alcol possono causare vomito, diarrea, diminuzione del coordinamento, depressione del sistema nervoso centrale, difficoltà respiratorie, tremori, anormale acidità del sangue, coma e anche la morte. In nessun caso al vostro animale domestico deve essere somministrato alcol, spesso contenuto seppur in minime dosi in dolci, caramelle o altro. Se si sospetta che il vostro animale abbia ingerito alcool, rivolgetevi immediatamente al vostro veterinario.

Avocado

L’avocado contiene una sostanza fungicida dannosa per gli animali domestici, ai quali provoca problemi alla digestione e gonfiori. Preferibile quindi evitarne la somministrazione.

Cioccolato, caffè e te

Questi prodotti contengono tutte sostanze chiamate metilxantine, che si trovano nei semi di cacao, nel frutto della pianta del caffè e nelle foglie del te. Importante precisare che estratti di caffè e te sono contenuti in alcune bibite. Una volta ingerite da animali domestici, le metilxantine possono causare vomito e diarrea, ansimazione, sete eccessiva, minzione, iperattività, ritmo cardiaco accelerato, tremori, convulsioni e persino la morte. Si noti che il cioccolato scuro è più pericoloso del cioccolato al latte, mentre il cioccolato bianco contiene meno metilxantine.

Agrumi

Steli, foglie, scorze, frutti e semi di piante di agrumi contengono diverse quantità di acido citrico ed oli essenziali che possono causare negli animali irritazione e depressione del sistema nervoso centrale, seppur a seguito di ingestione in quantità significative. Piccole dosi, come il consumo di parte di un solo frutto, non provoca altro che lievi disturbi all’apparato digerente.

Noce di cocco e olio di cocco

Se ingeriti in piccole quantità, cocco e prodotti a base di noce di cocco causano gravi danni al vostro animale domestico. La carne e il latte di cocco fresco contengono oli che possono causare disturbi allo stomaco e/o diarrea, sconsigliabile pertanto offrirne al vostro amico a quattro zampe. L’acqua di cocco è ricca di potassio e non deve essere somministrata agli animali.

Uva e uvetta

Anche se la sostanza tossica all’interno di uva e uvetta è sconosciuta, questi frutti possono causare negli animali grave insufficienza renale. Astenetevi pertanto dal farne consumare al vostro animale.

Noci di macadamia

Le noci di macadamia possono causare debolezza, depressione, vomito, tremori e ipertermia nei cani. I segni di solito compaiono entro 12 ore dall’ingestione e possono durare circa 12 a 48 ore.

Latte e derivati

Gli animali non possiedono quantità significative di lattasi (l’enzima che scinde il lattosio), pertanto latte e derivati possono causare loro diarrea o altri disturbi digestivi.

Frutta secca

La frutta secca (noci, mandorle, nocciole, ecc…) contiene elevate quantità di oli e grassi. I grassi possono causare vomito e diarrea, con rischio di pancreatite negli animali domestici.

Cipolle, aglio, erba cipollina

Queste verdure, comunemente utilizzate in cucina, possono causare negli animali irritazione gastrointestinale e danni alla struttura dei globuli rossi. I gatti risultano i più sensibili ai danni portati da questi alimenti, ma anche i cani non ne sono immuni.

Carne cruda o poco cotta, uova ed ossa

La carne cruda e uova crude possono contenere batteri come la salmonella ed E. coli, dannosi sia agli umani che per gli animali domestici. Le uova crude contengono un enzima chiamato avidina che diminuisce l’assorbimento di biotina (gruppo vitamina B), che può portare a problemi a pelle e pelo. Per quanto concerne le ossa, sono vivamente sconsigliate quelle di piccoli animali (galline, volatili in genere, coniglio, ecc..) in quanto possono spezzarsi e provocare seri danni all’apparato digerente dell’animale. Anche l’assunzione di ossa di animali di grandi dimensioni, come di bovino, devono essere limitate perché possono portare a gravi episodi di stipsi.

Sale

Cani e gatti, come e’ noto, non sudano, per tanto non possono espellere i sali in eccesso. L’assunzione di grandi quantità di sale può portare quindi ad un vero e proprio avvelenamento da ioni di sodio negli animali domestici. I segni che il vostro animale domestico può avere assunto troppi cibi salati sono: vomito, diarrea, depressione, tremori, temperatura corporea elevata e convulsioni. L’assunzione di troppo sale può portare persino alla morte. Ne consegue il consiglio di evitare di fare assumere al vostro animale cibi salati, inclusi ovviamente patatine, salatini, e popcorn!

Xilitolo

Lo xilitolo è utilizzato come dolcificante in molti prodotti, tra cui gomme da masticare, caramelle, prodotti da forno e dentifrici. Può causare il rilascio di insulina nella maggior parte delle specie animali, che può portare ad insufficienza epatica. L’aumento di insulina porta ad ipoglicemia, cioè bassi livelli di zucchero nel sangue. i primi segnali di tossicosi includono vomito, letargia e perdita di coordinazione. I segni possono progredire in pochi giorni a crisi epilettiche.

Lievito di pane e pasta

Il lievito contenuto nel pane fresco e nella pasta cruda può causare accumulo di gas nel sistema digestivo degli animali domestici, causando dolori e, nei casi più gravi o in presenza di intolleranze, torsioni dell’intestino.

 

San Bernardo: quegli adorabili bagnini

Stai cercando un nuovo cucciolo, capace di venire in tuo soccorso? Allora potresti considerare il San Bernardo.

San Bernardo: le origini

Si pensa che il San Bernardo sia un discendente dei cani-mastino, portati in Svizzera dai Romani tra il 1200 e l’800 a. C. Gli agricoltori svizzeri li chiamavano talhunde (cani della vallata) o bauernhunde (cani da fattoria). Grazie alla sua capacità olfattiva,  all’attitudine lavoro pesante e al trasporto di pesi, questa razza divenne un aiutante fedele nella protezione della proprietà terriera, nell’allevamento dei bovini e degli ovini e persino come animale da tiro.

san-bernardo2

San Bernardo: caratteristiche fisiche

Questa razza gigante possiede una sorta di super poteri:

  • Ha una circonferenza del petto tra i 66 e 76 centimetri
  • Il suo peso oscilla tra i 54 e i 90Kg in età adulta
  • Ha una mediamente una forza di circa una volta e mezza rispetto ad un cane di taglia media
  • Il San Bernardo è un soccorritore naturale

Può aprirsi la strada in mezzo alla neve, alta fino a 4,5 metri. Il suo naso contiene 220 milioni di recettori olfattivi (il naso umano arriva a 5 milioni. Può percepire rumori con una frequenza fino a 47.000 hertz. L’orecchio umano capta frequenze intorno ai 1000 hertz. È in grado di dissotterrare una persona sepolta fino a 2 metri sotto la superficie. Spesso si sdraia accanto alla vittima appensa recuperata, per condividere il suo calore. Se la vittima è incosciente, il cane cercherà di rianimarla leccandogli il viso. Non sono solo dei supereroi per natura i San Bernardo, sono dolci e affettuosi in modo incredibile. Tuttavia, non sono gli unici cani adatti al soccorso; qui sotto una lista di altre razze con un istinto naturale simile:

  • Pastore belga
  • Pastore tedesco
  • Terranova
  • Labrador retriever
  • Golden retriever
  • Bovaro bernese

 

Pagine

Questi sono i nostri piani, scegli il livello di visibilità che desideri dare alla tua attività.


  • Free
  • Gratuito
  • al mese
  • Logo
  • Telefono Fisso
  • Telefono Mobile
  • Fax
  • Descrizione Attività
  • Versione Tablet e Smartphone
  • Modulo di contatto
  • Orari di apertura
  • Link al sito
  • Categorie
  • Galleria Fotografica
  • Video
  • Link ai social
  • Posizionamento privilegiato
  • Free
  • Gratuito
  • al mese
  • Fino a 3 numeri
  • Fino a 3 numeri
  • Fino a 3
  • Special
  • 6,10
  • al mese
  • Fino a 5 numeri
  • Fino a 5 numeri
  • Fino a 5
  • Max. 5 Foto
  • 1
  • Advantage
  • 15,25
  • al mese
  • Fino a 5 numeri
  • Fino a 5 numeri
  • Fino a 5
  • Max. 15 Foto
  • Fino a 3

Memorizza il nome del piano che hai scelto. Ti sarà richiesto in seguito.


TERMINI E CONDIZIONI DI VENDITA

Identificazione del Fornitore
I beni oggetto delle presenti condizioni generali sono posti in vendita dalla società Area97 S.a.s. di La Ferla Marco e C. con sede in Piacenza, Via G.M Damiani nr. 81, iscritta presso la Camera di commercio di Piacenza al nr. 156520 del Registro delle imprese, codice fiscale nr. 01369020332 partita IVA nr.01369020332 di seguito indicata come «Fornitore»,

1) DEFINIZIONI
1.1 Con l’espressione «contratto di vendita on line», s’intende il contratto di compravendita relativo ai servizi del Fornitore, stipulato tra questi e l’Acquirente nell’ambito di un sistema di vendita a distanza tramite strumenti telematici, organizzato dal Fornitore.
1.2 Con l’espressione «Acquirente» si intende il consumatore, società e/o professionista che compie l’acquisto, di cui al presente contratto.
1.3 Con l’espressione «Fornitore» si intendono il soggetto indicato in epigrafe ovvero il soggetto prestatore dei servizi di informazione.

2) OGGETTO DEL CONTRATTO
2.1 Con il presente contratto, rispettivamente, il Fornitore vende e l’Acquirente acquista a distanza tramite strumenti telematici i servizi indicati ed offerti in vendita sul sito https://trovaveterinario.it
2.2 I prodotti di cui al punto precedente sono illustrati nella pagina web: https://trovaveterinario.it/aggiungi-attivita/

3) MODALITÀ DI STIPULAZIONE DEL CONTRATTO
Il contratto tra il Fornitore e l’Acquirente si conclude esclusivamente attraverso la rete internet mediante l’accesso dell’Acquirente all’indirizzo https://trovaveterinario.it, ove, seguendo le procedure indicate, l’Acquirente arriverà a formalizzare la proposta per l’acquisto dei servizi di cui al punto 1 del precedente articolo.

4) CONCLUSIONE ED EFFICACIA DEL CONTRATTO
4.1 Il contratto di acquisto si conclude mediante l’esatta compilazione del modulo di richiesta ed il consenso all’acquisto manifestato tramite l’adesione inviata on line ovvero con la scelta di uno dei piani che il Fornitore ha predisposto per la promozione dell’attivita dell’Acquirente sul sito del Fornitore, visionabili all’indirizzo https://trovaveterinario.it/aggiungi-attivita/, sempre previa visualizzazione di una pagina web di riepilogo dell’ordine, stampabile, nella quale sono riportati gli estremi dell’ordinante e dell’ordinazione, il prezzo del bene acquistato, le spese di spedizione e gli eventuali ulteriori oneri accessori, le modalità e i termini di pagamento, l’indirizzo ove il bene verrà consegnato, i tempi della consegna e l’esistenza del diritto di recesso (non mi risulta che l’abbiamo a disposizione).
4.2 Nel momento in cui il Fornitore riceve dall’Acquirente l’ordinazione, provvede all’invio di una e-mail di conferma, stampabile, nella quale siano anche riportati i dati richiamati nel punto precedente.
4.3 Il contratto non si considera perfezionato ed efficace fra le parti in difetto di quanto indicato al punto precedente.

5) MODALITA’ DI PAGAMENTO E RIMBORSO
5.1 Ogni pagamento da parte dell’Acquirente potrà avvenire unicamente per mezzo di uno dei metodi indicati nell’apposita pagina web dal Fornitore.
5.2 Ogni eventuale rimborso all’Acquirente verrà accreditato mediante una delle modalità proposte dal Fornitore e scelta dall’Acquirente, in modo tempestivo e, in caso di esercizio del diritto di recesso, così come disciplinato dalla clausola 10, punto 2 e seguenti del presente contratto, al massimo entro 30 gg. dalla data in cui il Fornitore è venuto a conoscenza del recesso stesso.
5.3 Tutte le comunicazioni relative ai pagamenti avvengono su una apposita linea del Fornitore protetta da sistema di cifratura. Il Fornitore garantisce la memorizzazione di queste informazioni con un ulteriore livello di cifratura di sicurezza e in ossequio di quanto previsto dalla vigente disciplina in materia di tutela dei dati personali (inserire modalita’ gestione dati).

6) TEMPI E MODALITÀ DI EROGAZIONE DEL SERVIZIO
6.1 Il Fornitore provvederà ad erogare il servizio oggetto dell’acquisto e regolamentato dal presente contratto entro sette giorni dalla sottoscrizione e contestuale pagamento.

7) PREZZI
7.1 Tutti i prezzi di vendita dei servizi esposti ed indicati all’interno del sito Internet https://trovaveterinario.it/aggiungi-attivita/, sono espressi in euro e costituiscono offerta al pubblico ai sensi dell’art. 1336 c.c.
7.2 I prezzi di vendita, di cui al punto precedente, sono comprensivi di IVA e di ogni eventuale altra imposta.
7.3 I prezzi indicati in corrispondenza di ciascuno dei servizi offerti hanno validità fino alla data indicata.

8) LIMITAZIONI DI RESPONSABILITÀ
8.1 Il Fornitore non assume alcuna responsabilità per disservizi imputabili a causa di forza maggiore, nel caso non riesca a dare esecuzione all’ordine nei tempi previsti dal contratto.
8.2 Il Fornitore non potrà ritenersi responsabile verso l’Acquirente, salvo il caso di dolo o colpa grave, per disservizi o malfunzionamenti connessi all’utilizzo della rete internet al di fuori del controllo proprio o di suoi sub-fornitori.
8.3 Il Fornitore non sarà inoltre responsabile in merito a danni, perdite e costi subiti dall’Acquirente a seguito della mancata esecuzione del contratto per cause a lui non imputabili, avendo l’Acquirente diritto soltanto alla restituzione integrale del prezzo corrisposto e degli eventuali oneri accessori sostenuti.
8.4 Il Fornitore non assume alcuna responsabilità per l’eventuale uso fraudolento ed illecito che possa essere fatto da parte di terzi dei mezzi di pagamento, all’atto del pagamento dei servizi acquistati, qualora dimostri di aver adottato tutte le cautele possibili in base alla miglior scienza ed esperienza del momento ed in base alla ordinaria diligenza.
8.5 In nessun caso l’Acquirente potrà essere ritenuto responsabile per ritardi o disguidi nel pagamento.

9) OBBLIGHI DELL’ACQUIRENTE
12.1 L’Acquirente si impegna a pagare il prezzo del bene acquistato nei tempi e modi indicati dal Contratto.
12.2 L’Acquirente si impegna, una volta conclusa la procedura d’acquisto on line, a provvedere alla stampa ed alla conservazione del presente contratto.
12.3 Le informazioni contenute in questo contratto sono state, peraltro, già visionate ed accettate dall’Acquirente, che ne dà atto, in quanto questo passaggio viene reso obbligatorio prima della conferma di acquisto.

10) DIRITTO DI RECESSO
10.1 L’Acquirente ha in ogni caso il diritto di recedere dal contratto stipulato, senza alcuna penalità e senza specificarne il motivo, entro il termine di 10 (dieci) giorni lavorativi, decorrente dal giorno di acquisto del servizio scelto ed acquistato.
10.2 Nel caso l’Acquirente decida di avvalersi del diritto di recesso, deve darne comunicazione al venditore a mezzo di raccomandata A.R. all’indirizzo del fornitore ovvero tramite posta elettronica all’indirizzo e-mail [email protected] , purché tali comunicazioni siano confermate dall’invio di raccomandata A.R. all’indirizzo del fornitore entro le 48 (quarantotto) ore successive. Farà fede fra le parti il timbro apposto dall’ufficio postale sulla ricevuta rilasciata oppure la data di invio della e-mail.
10.3 Le sole spese dovute dall’Acquirente per l’esercizio del diritto di recesso a norma del presente articolo sono le spese di gestione della pratica, quantificate in € 15,00 (quindici/00).
10.4 Il Fornitore provvederà al rimborso dell’intero importo versato dall’Acquirente, dedotte le spese per gestione pratica di cui il precedente articolo 10.3, entro il termine di 30 (trenta) giorni dal ricevimento della comunicazione di recesso.
10.5 Con la ricezione della comunicazione con la quale l’Acquirente comunica l’esercizio del diritto di recesso, le parti del presente contratto sono sciolte dai reciproci obblighi, fatto salvo quanto previsto ai precedenti punti del presente articolo.

11) CAUSE DI RISOLUZIONE
11.1 Le obbligazioni di cui al punto 9.1, assunte dall’Acquirente, nonché la garanzia del buon fine del pagamento che l’Acquirente effettua con i mezzi di cui all’art. 5.1, ed altresì l’esatto adempimento degli obblighi assunti dal Fornitore al punto 6, hanno carattere essenziale, cosicché per patto espresso, l’inadempimento di una soltanto di dette obbligazioni, ove non determinata da caso fortuito o forza maggiore, comporterà la risoluzione di diritto del contratto ex art.1456 c.c., senza necessità di pronuncia giudiziale.

12) TUTELA DELLA RISERVATEZZA E TRATTAMENTO DEI DATI DELL’ACQUIRENTE
12.1 Il Fornitore tutela la privacy dei propri clienti e garantisce che il trattamento dei dati è conforme a quanto previsto dalla normativa sulla privacy di cui al D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 1961.
12.2 I dati personali anagrafici e fiscali acquisiti direttamente e/o tramite terzi dal Fornitore, titolare del trattamento, vengono raccolti e trattati in forma cartacea, informatica, telematica, in relazione alle modalità di trattamento con la finalità di registrare l’ordine ed attivare nei suoi confronti le procedure per l’esecuzione del presente contratto e le relative necessarie comunicazioni, oltre all’adempimento degli eventuali obblighi di legge, nonché per consentire una efficace gestione dei rapporti commerciali nella misura necessaria per espletare al meglio il servizio richiesto (art. 24, comma 1, lett. b, D.Lgs. n. 196/2003)2.
12.3 Il Fornitore si obbliga a trattare con riservatezza i dati e le informazioni trasmesse dall’Acquirente e di non rivelarle a persone non autorizzate, né ad usarle per scopi diversi da quelli per i quali sono stati raccolti o a trasmetterli a terze parti. Tali dati potranno essere esibiti soltanto su richiesta dell’autorità giudiziaria ovvero di altre autorità per legge autorizzate.
12.4 I dati personali saranno comunicati, previa sottoscrizione di un impegno di riservatezza dei dati stessi, solo a soggetti delegati all’espletamento delle attività necessarie per l’esecuzione del contratto stipulato e comunicati esclusivamente nell’ambito di tale finalità.
12.5 L’Acquirente gode dei diritti di cui all’art. 7 del D.L.vo 196/03 , e cioè:
del diritto di ottenere:
a) l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati. A tale sopo, l’Acquirente potrà utilizzare le forme predisposte all’interno delle funzionalità del sito, oppure inviare una e-mail all’indirizzo [email protected] it;
c) l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. L’interessato ha inoltre il diritto di opporsi, in tutto o in parte:
i) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
ii) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
12.6 La comunicazione dei propri dati personali da parte dell’Acquirente è condizione necessaria per la corretta e tempestiva esecuzione del presente contratto. In difetto, non potrà essere dato corso alla domanda dell’Acquirente stesso.
12.7 In ogni caso, i dati acquisiti saranno conservati per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali sono stati raccolti o successivamente trattati. La loro rimozione avverrà comunque in maniera sicura.
12.8 Titolare della raccolta e del trattamento dei dati personali, è il Fornitore, al quale l’acquirente potrà indirizzare presso la sede aziendale, ogni richiesta.
12.9 Tutto quanto dovesse pervenire all’indirizzo di posta (anche elettronica) del Centro (richieste, suggerimenti, idee, informazioni, materiali ecc.) non sarà considerato informazione o dato di natura confidenziale, non dovrà violare diritti altrui e dovrà contenere informazioni valide, non lesive di diritti altrui e veritiere, in ogni caso non potrà essere attribuita al Centro responsabilità alcuna sul contenuto dei messaggi stessi.

13) MODALITA’ DI ARCHIVIAZIONE DEL CONTRATTO
16.1 Ai sensi dell’art. 12 del D.L.vo 70/03, il Fornitore informa l’Acquirente che ogni ordine inviato viene conservato in forma digitale sul server, secondo criteri di riservatezza e sicurezza.

14) COMUNICAZIONI E RECLAMI
14.1 Le comunicazioni scritte dirette al Fornitore e gli eventuali reclami saranno ritenute valide unicamente ove inviate al seguente indirizzo di posta elettronica :[email protected] it. L’Acquirente indica nel modulo di registrazione la propria residenza o domicilio, il numero telefonico o l’indirizzo di posta elettronica al quale desidera siano inviate le comunicazioni del Fornitore.

15) COMPOSIZIONE DELLE CONTROVERSIE
15.1 Tutte le controversie nascenti dal presente contratto verranno deferite alla Camera di Commercio di Piacenza e risolte secondo il Regolamento di Conciliazione dalla stessa adottato.
15.2 Qualora le Parti intendano adire l’Autorità Giudiziaria ordinaria, il Foro competente è quello del luogo di residenza o di domicilio elettivo del consumatore, inderogabile ai sensi del’art. 33, 2° comma, lettera u) del D.lgs. n. 206/2005

16) LEGGE APPLICABILE E RINVIO
16.1 Il presente contratto è regolato dalla legge italiana.
16.2 Per quanto qui non espressamente disposto valgono le norme di legge applicabili ai rapporti e alle fattispecie previste nel presente contratto, ed in particolar modo l’art. 5 della Convenzione di Roma del 1980.
16.3 Ai sensi dell’art. 60 del D.L.vo 206/05, viene qui espressamente richiamata la disciplina contenuta nella Parte III, Titolo III, Capo I del D.L.vo 206/05.

17) CLAUSOLA FINALE
Il presente contratto abroga e sostituisce ogni accordo, intesa, negoziazione, scritta od orale, intervenuta in precedenza tra le parti e concernente l’oggetto di questo contratto.

Informativa ai sensi dell’art.13 del d.lgs. n.196/2003 Codice Civile in materia di protezione dei dati personali a coloro che interagiscono con i servizi web accessibili per via telematica a per le pagine web contenute a partire dall’indirizzo: https://trovaveterinario.it

Titolare del trattamento dei dati

AREA97 SAS – via G.M. Damiani, 81 – 29122 Piacenza
CF & P.IVA: 01369020332
Email: webmaster[at]area97.com

Luogo di trattamento dati

I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso il titolare del trattamento dei dati, e sono curati solo da personale incaricato del trattamento, oppure da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione.
Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso.
I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di invio di materiale informativo sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta e sono comunicati a terzi nel solo caso in cui ciò sia a tal fine necessario (es. servizio di spedizione).

Dati forniti volontariamente dall’utente

L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva.
Specifica informativa di sintesi viene riportata nella pagina del sito predisposta per la richiesta di informazioni.

Modalità di trattamento

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti.
Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

Diritti dell’interessato

Ai sensi dell’art.7 del Codice in materia di protezione dei dati personali (d.lgs 196/2003), i soggetti a cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei medesimi dati, di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione, l’aggiornamento o la rettificazione, chiederne la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste in questione vanno rivolte al titolare del trattamento.

Inserisci la ragione sociale della tua attività, o parte di essa, nella casella di ricerca e verifica se la tua attività è già presente nel nostro sistema.

The requested page was not found.

Se la tua attività non risultasse presente, puoi cliccare qui. L’inserimento è semplice ed intuitivo.