10. Malattie renali

Le malattie renali sono comuni nei gatti anziani, ma possono insorgere anche in cani e gatti di tutte le età. Possono essere di origine congenita o svilupparsi con l’invecchiamento. Mentre i gatti con malattie renali, nella maggior parte dei casi, possono essere curati e mantenuti ad un accettabile livello di salute per diversi anni, per i cani le cure sono meno efficaci. La salute dei reni è in genere valutata dal veterinario attraverso specifici esami del sangue, da eseguirsi preferibilmente con cadenza annuale.

9. Diabete

Proprio come per gli esseri umani, gli animali possono sviluppare il diabete come parte del processo di invecchiamento. Cosi’ come per gli umani, anche nel caso dei nostri amici a quattro zampe la cura passa attraverso un piano dietetico equilibrato e ad esercizio fisico quotidiano. Nei casi più gravi non e’ escluso il ricorso all’insulina.

8. Artrite

L’artrite è spesso vista come un rito di passaggio per i nostri animali domestici più anziani. All’insorgere della malattia possono sembrarci più lenti al mattino o riluttanti nel saltare fino al loro posto preferito sul divano. Il veterinario può diagnosticare la maggior parte delle forme di artrite con un esame di routine. Nei casi più gravi si può ricorrere ad appositi esami radiologici per la valutazione della flogosi alle articolazioni. Purtroppo non esiste una cura risolutiva per l’artrite, ma si può tentare di mantenere la mobilita’ del vostro amico il più a lungo possibile somministrando appositi integratori ed appositi farmaci.

7. Malattie trasmesse da pulci e zecche

Pulci e zecche sono certamente gli ospiti più indesiderati degli animali domestici, non tanto per il fastidio dei loro morsi, ma piuttosto per l’ampia gamma di malattie, alcune gravi, che questi parassiti possono trasmettere ai loro ospiti ed all’uomo. Eseguite pertanto mensili disinfestazioni sull’animale e la sua cuccia e controllate sempre il vostro cane o gatto al rientro dal giro quotidiano, soprattutto se hanno socializzato con loro simili.

6. Rabbia

La rabbia è una grave malattia che ancora oggi, in base ai dati diffusi dall’Organizzazione Mondiale di Sanità (OMS), miete circa 55mila vittime in tutto il mondo. Anche se poco noto, l’Italia, dal 2008 ha perso lo status di “paese libero dalla rabbia” (rabies free) detenuto da 1997 a causa di centinaia di casi diagnosticati, fortunatamente solo su animali, fra il 2008 ed il 2010 in Friuli Venezia Giulia, Veneto e Trentino Alto Adige, dovuti ad un focolaio di epidemia di “rabbia silvestre” nella vicina Slovenia. Se abitate in zone a rischio o vi ci recate per vacanza anche per breve periodo, vaccinate il vostro animale e tenetelo sempre al guinzaglio. Ricordate che, mentre per l’uomo sono disponibili profilassi post-esposizione, per gli animali la rabbia è perlopiù sempre letale.

5. Cimurro

Il cimurro è una malattia spesso letale per cani adulti e cuccioli. La vaccinazione contro il cimurro fa parte della normale profilassi, ma cuccioli troppo piccoli per essere vaccinati e cani adulti che non sono mai stati vaccinati sono vulnerabili alla malattia. Il virus insorge in genere con sintomi neurologici, scolo nasale, e febbre alta ed e’ caratterizzato da un alto tasso di mortalità. Gli esemplari che sopravvivono a questa malattia spesso portano effetti a lungo termine, come convulsioni ed indurimento dei cuscinetti delle zampe.

4. Parvovirus

Il Parvovirus è terribilmente comune sia nei cani che nei gatti ed è più frequente nei cuccioli di entrambe le specie. Il tasso di mortalità dipende da quanto velocemente le cure sono prestate all’insorgere dei primi sintomi e dall’efficienza del sistema immunitario del soggetto che ha contratto la malattia. La maggior parte dei sopravvissuti al parvovirus non porto effetti a lungo termine.

3. Malattie dentali

Sia cani che gatti possono sviluppare tartaro e malattie alle gengive ed alla cavità orale che richiedono una pulizia dentale professionale. Le malattie alla cavita’ orale non sono da sottovalutare, in quanto possono provocare a malattie cardiache ed ai reni. Rivolgetevi al vostro veterinario per come applicare una buona igiene orale al vostro cane o gatto.

2. Filaria

La filaria è una malattia molto comune diffusa dalle zanzare. Molto più comune nei cani, purtroppo neanche i gatti ne sono totalmente esenti. Se l’infezione viene diagnosticato precocemente può generalmente essere trattata nei cani, mentre purtroppo non esiste una cura per la filariosi felina. Per prevenire questa malattia esistono efficaci profilassi preventive . Rivolgetevi pertanto al vostro veterinario di fiducia.

1. Obesità

L’obesità negli animali domestici è diventata altrettanto grave che nella popolazione umana. Gli animali domestici in sovrappeso sono più inclini a malattie cardiache, diabete ed artrite, quindi a morte prematura. Oltre al metabolismo lento, l’obesità dell’animale domestico è causata da padroni troppo “amorevoli” (si puo parlare di amore fino alla morte!!) che sovralimentano i loro cani e gatti e li privano delle dovute ore quotidiane di esercizio fisico. Non vi è alcuna soluzione rapida per l’obesità, ma, proprio come con una dieta umana, dieta bilanciata e moto quotidiano possono controvertire la situazione riportando il peso dell’animale entro i normali parametri.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *