Cosa fare durante una lite fra cani

La maggior parte dei cani amano socializzare con i membri della propria specie ed interagire con qualcuno che “parla loro lingua”; tuttavia permettere la normale socializzazione fra cani non è privo di rischi: cattiva comunicazione seppur fra membri della stessa specie oppure l’incontro di un soggetto poco predisposto alla socializzazione possono portare ad una lotta fra cani. Sapere cosa fare prima, durante e dopo la lotta è il modo migliore per ridurre al minimo i rischi di lesioni a voi ed al vostro cane.

La prevenzione è la miglior difesa

Ricordatevi che, come in molti casi, la prevenzione è la miglior difesa, pertanto non lasciate che il vostro cane interagisca liberamente con altri soggetti suoi simili senza una attenta supervisione da parte dei reciproci proprietari. Tenete al guinzaglio il vostro cane e pretendete che anche gli altri facciano altrettanto fintanto che non sarà palese la compatibilità fra i soggetti e quindi la sola voglia di spendere un po’ di tempo in innocui giochi.

Tenere d’occhio la situazione

Quando il cane sta interagendo con i suoi simili o semplicemente è nelle vicinanze di altri cani, prestare attenzione alla dinamica di gruppo. Il gioco fra cani comporta molti atteggiamenti che possono a prima vista sembrare aggressivi senza esserlo veramente; prestate quindi attenzione al presentarsi di almeno una delle seguenti situazioni, tutte foriere di atteggiamento aggressivo:

  • Pelo dritto sulla schiena;
  • Coda e postura del corpo rigidi;
  • Tono più profondo e gutturale;
  • Ringhi protratti con denti in mostra;
  • Morsi;
  • Uno dei soggetti tenta la fuga ma l’altro o gli altri non la permettono;

Obbedienza di base

Se si intravedono i primi segni di atteggiamento aggressivo, richiamate a voi il cane e ricompensatelo per aver prontamente obbedito. Ordinate il “seduto” e tenetelo al vostro fianco fintanto che la calma fra i soggetti non appare ristabilita, allontanando con movimenti decisi il contendente che volesse avvicinarsi a voi. Ricordatevi che la formazione all’ubbidienza prevede premi e lodi tutte le volte che il vostro cane ubbidirà ad un vostro comando. L’obiettivo è ottenere l’incondizionata fiducia del vostro cane e l’immediata esecuzione dei vostri comandi.

Conoscere le debolezze del vostro cane.

I cani, come gli umani, hanno ognuno il loro carattere, con lati positivi e debolezze. Conoscere tutti gli aspetti del carattere del vostro cane vi aiuterà a prevenirne i comportamenti sbagliati. Se per esempio il vostro cane è geloso della propria ciotola e diventa aggressivo con i simili che si avvicinano ad essa al momento del pasto, potrete facilmente prevenire aggressioni semplicemente evitando il presentarsi di situazioni potenzialmente pericolose, facendo consumare i pasti al vostro cane separatamente da altri soggetti.

Quando una lotta fra cani accade comunque

Se nonostante i vostri sforzi per prevenire situazioni pericolose il vostro cane resta coinvolto in una disputa aggressiva con suoi simili, tenete a mente che l’obiettivo primario è quello di prevenire lesioni significative ai cani ed alle persone che sono coinvolte, quindi:

  1. Niente panico – Molti “combattimenti” di cani sono in realtà solo brevi e rumorose scaramucce. Se i cani si separano rapidamente per conto loro, affrontare il vostro cane in silenzio e con calma, legatelo al guinzaglio e lasciate rapidamente l’area in cui la scaramuccia si è verificata.
  2. Distrarre i cani – Una breve distrazione può riportare alla calma e quindi darvi la possibilità di riprendere il controllo della situazione. Qualsiasi espediente in questo caso è valido: battere le mani, fare rumore con un bidone in metallo ed altri suoni improvvisi possono fare regredire velocemente la lite e quindi darvi la possibilità di riacciuffare il vostro cane ed allontanarvi rapidamente.
  3. Separare i cani – Se i cani non possono essere distratti, cercare di trovare qualcosa che può essere messa tra di loro per separarli: una tavola, un grosso ramo, un ombrello aperto velocemente fra i contendenti, un pezzo di compensato, sedie, coperte… tutto ciò che è a portata di mano e robusto abbastanza per evitare che i cani possano mordersi vicendevolmente, o peggio mordere voi, è adatto allo scopo. Come ultima risorsa, provate a prendere per gli arti inferiori il vostro cane e sollevarli per poi cercare di tirarlo fuori dalla zuffa a mo’ di carriola. Quest’ultima manovra comporta rischi di essere morsi, però ricordatevi: mai tentare di prendere per il collare o per la testa il vostro cane; in quest’ultimo caso infatti il rischio di essere morsi è molto elevato.

Dopo la lotta: Controllare il vostro cane per individuare eventuali lesioni

Quando siete riusciti a recuperare il vostro cane e siete in posizione sicura, cioè lontani dagli altri contendenti, verificate le condizioni dell’animale e, nel caso di presenza di evidenti lesioni e sanguinamenti, rivolgetevi immediatamente ad un veterinario. Durante il controllo, ricordatevi che il vostro cane sarà ancora in preda ad agitazione, pertanto evitate movimenti bruschi e di procurare dolore toccando malamente le eventuali ferite. Se il vostro cane è in buona salute, la maggior parte delle ferite da morso guariscono bene ed in fretta se trattate tempestivamente ed in modo appropriato. Anche nel caso in cui non riscontriate evidenti lesioni, tenete comunque l’animale sotto osservazione per alcuni giorni, per scongiurare rischi di lesioni interne.

Ti potrebbero interessare

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *